Esplora

È possibile leggere la storia di questo piccolo borgo facendo una passeggiata tra le sue rue, vicoli e vicoletti che terminano a scalinata, alla scoperta dei suoi gioielli. Tra questi i palazzi nobiliari, le fontane di fine XIX secolo, il Duomo dedicato ai Santi Valentino e Damiano, il Museo dei Fossili e delle Ambre, botteghine artigiane e tanto altro ancora. Luoghi da cui lasciarsi catturare e che susciteranno la vostra curiosità.

Qui, in una delle porte del Parco Nazionale della Majella, si è immersi in un paesaggio incontaminato tra percorsi ed esperienze emozionanti nella natura.

  • Fontana "Sansone"

    Con lo sfondo del Duomo di San Valentino la fontana che vede Sansone divincolarsi dai legacci.

  • Fontana della "Venere Giulia"

    Ad accogliervi all'ingresso del borgo la storica fontana di fine '800 rapprensentante Giulia Farnese.

  • Museo delle Ambre e dei Fossili

    Un luogo dove gli ultimi 500 milioni di anni della storia del pianeta passano attraverso fossili e ambre esposti con cura e attenzione.

  • Gli Organi di San Valentino

    L'arte organaria di San Valentino testimonianza di preziosi oggetti di arte, strumenti intorno al quale si Ŕ riunita per secoli l'intera comunitÓ locale.

  • Rue e Palazzi

    Vie pedonali, fatte di gradini che si aprono in scenografici piccoli slarghi e su storici palazzi che raccontano la storia del borgo.

  • Duomo di San Valentino e Damiano

    A sovrastrare il centro storico la parrocchiale che vanta la mano del Vanvitelli nella sua facciata barocca.

  • Itinerari nella natura

    Si aprono le porte del Parco Nazionale della Majella attraverso inaspettati itinerari nella natura.

  • La cisterna

    Un sentiero alla scoperta di uno dei canyon pi¨ belli d'Abruzzo e la sua magica cisterna.